Come riconoscere gli annunci falsi sui siti di incontri

La nuova liberalizzazione sessuale, unita alla ormai quasi totale penetrazione del mondo virtuale nella società moderna, ha portato ormai come canale principale di conoscenza il mondo del web.

Come riconoscere gli annunci falsi sui siti di incontri

Esso ormai rappresenta la porta d’ingresso anche di molte avventure sessuali, e lo fa tramite l’approccio iniziale garantito dagli annunci online pubblicati sui siti specializzati.

I pericoli sono però sempre in agguato, e i maggiori sono quelli legati ai cosiddetti annunci “fake”, annunci totalmente falsi che di fatto vengono redatti da persone che in realtà non sono coloro che dicono di essere. E allora vediamo come fare a riconoscere tali tipi di annunci?

Fake lampanti

Come nella vita reale, anche nella vita virtuale le cose troppo belle di solito non corrispondono minimamente alla realtà. Annunci in cui donne vogliose si offrono al primo arrivato e soprattutto al primo incontro, o ancora ricerche fatte da uomini palestrati, dotati e resistenti, di solito non sono neppure più lontanamente veritieri.

Il primo criterio di individuazione degli annunci falsi, è legato paradossalmente alla bellezza insita dell’annuncio stesso. L’annuncio che promette la conoscenze di donne o uomini, bellissimi, senza problemi e disposti a tutto tra le lenzuola, nel 99% dei casi non è un annuncio veritiero.

In questo caso per scoprire l’arcano bastano poche domande, la richiesta di una foto o ancora la voglia di effettuare una video chiamata farà di solito scappare a gambe levate l’intorlocutore poco sincero.

Fake al limite della veridicità

Spesso la maggior parte degli annunci hanno una base di verità, base che l’analisi operata dagli esperti di annunci falsi, riconduce alla richiesta fatta nell’annuncio stesso. In questo caso la falsità riguarda solamente le caratteristiche fisiche di chi materialmente scrive l’annuncio, o ancora il suo stato civile.


Anche in questo caso la richiesta di una foto, anche a viso coperto, o ancora qualche domanda un po più particolareggiata riesce a far svelare la truffa, se truffa si può chiamare. Il consiglio degli esperti per riuscire a capire qualcosa sulla reale veridicità degli annunci sono comunque molti, basta solamente avere la costanza di metterli in pratica.

Domandare e ricordare

Un primo steap per riconoscere immediatamente gli impostori è quello di rivolgere, già durante le prime chiacchierate virtuali, delle domande ben particolareggiate. Bada bene non devi certo effettuare un interrogatorio degno delle migliori forze di polizia, basta solamente fare delle domande innocenti relativamente agli anni, al lavoro, e anche solo all’aspetto fisico.

Importantissimo ricordarsi le risposte dell’interlocutore, nessuno infatti riesce a mentire in maniera spudorata, e soprattutto in maniera continuativa, e un eventuale contraddizione ti deve mettere immediatamente in guardia.

Ricorda sempre che chi mente sulle inezie (tipo il titolo di studio) lo farà anche per le cose più importanti, perciò smascherare un eventuale bugia, al di la della “grandezza” della bugia stessa, ti metterà sull’avviso e renderà chiara lidea relativamente al tipo di persona con cui stai parlando.

Fare sempre attenzione

Un’altra delle cose che di solito si può fare è prestare attenzione ai particolari. Se un annuncio sottolinea che la persona che vuoi contattare o che ti ha contattato, è in possesso di tre lauree e se poi quest’ultima non riesce a parlare un buon italiano, o tanto meno a scrivere in maniera grammaticalmente corretta, qualche dubbio lo deve ingenerare.

Lo stesso dicasi per qualcuno che si spaccia per single, ma che magicamente non risponde ai messaggi dopo le 17.00 e prima delle 08.00, la situazione è la classica situazione di un uomo (o una donna) sposato/a, che però non vuole rilevare, per ovvi motivi, il suo stato civile.

Non preoccuparsi della sfacciataggine e investiga

Investigare sulle foto che accompagnano gli annunci online, può essere un’altro punto di partenza per smascherare gli annunci falsi. Di solito i truffatori non mettono foto proprie, e cercano di farsi pubblicità con foto scaricate dal web.

Dai un’occhiata ai siti di annunci, e in caso di visione di uno foto identica a quella dell’interlocutore chiedi immediatamente le dovute spiegazioni. Di prassi se è lui l’autore o l’autrice del furto d’identità sentendosi scoperto/a scomparirà, se invece la foto è veramente la sua farà il diavolo a quattro e non avrà problemi a fornirne altre.

Attenzione esasperata, sempre

Quell’uomo o quella donna potrebbe un giorno rimanere da sola con te, perciò attenzione esasperata sempre. Ricordati sempre che una scopata, per quanto bella e soddisfacente possa essere, non vale il rischio della tua sicurezza personale, quindi in caso di dubbio, anche di un minimo dubbio comportati di conseguenza.

Non aver paura a mandare al diavolo tutto, anche un attimo prima dell’incontro, se proprio in quell’attimo ti viene il dubbio che l’annuncio che ti ha portato a quell’incontro è un annuncio falso.

Il sesso, anche quello fatto dopo una conoscenza virtuale, è di solito bellissimo, ricordati che però come ogni attività deve essere fatto nella massima sicurezza, quella sicurezza che la scoperta di un annuncio falso non garantisce mai.

Lascia un Commento